Festival delle cantine Montenovo in Festa

Eventi,sagre,feste,bere e mangiare,eventi week end,Festival delle cantine Montenovo in Festa. Nel Borgo Medioevale a partire da venerdì 27 gennaio, fino a domenica 29 gennaio nell’affascinante cornice del centro storico di Ostra Vetere, con inizio dalle ore 17 del venerdì e del sabato e dalle 11 della domenica con cantine aperte anche per il pranzo.

Cantine aperte a Montenovo, da quella de “La Legnaia”, “Piazza Padella”, “Pozzo DiVino”, la “Bottega del Birocciaro”, “I Coridori”, “Nojà de Montenovo”, “La Bottega del Signorì”, “La cantina dei Gemellaggi”, “La vecchia Via”, “La cantina della Rotola”, “Dalla Passera Traversa”, “La Locanda de Zio Mario”, “La Cantina del Sor Abate”. Gruppi spontanei poi,  animeranno le vecchie cantine del centro storico con degustazioni di piatti tipici della cucina locale e marchigiana…

Il centro storico di Montenovo, per l’occasione, sarà illuminato anche da fiaccole lungo le vie mentre le antiche insegne, aiuteranno il visitatore a trovare la strada per quelle cantine dove potrà mangiare un boccone e bere buon vino. Carni alla brace, fagioli con cotiche, trippa, gnocchi al sugo di papera, stoccafisso, dolci tradizionali, ecc., il tutto, rigorosamente su tavole imbandite dal gusto arcaico. Esposizioni, mostre-mercato di prodotti tipici, di artigiani e commercianti che proporranno particolari manufatti da botteghe di antichi mestieri, da mostre di antiquariato e d’arte, arricchiranno la proposta del borgo medievale.

Durante i tre giorni, Ostra Vetere, l’antica Montenovo, sarà totalmente coinvolta in un carosello di intrattenimenti vari, con gruppi folkloristici itineranti e menestrelli: “La Raganella”, “La Damigiana”, “La Martinicchia”. A animare ancora di più la tre giorni,  spettacoli circensi, giocoleria e gruppi di sbandieratori. Per l’occasione, l’amministrazione Comunale ha predisposto una vasta area per parcheggio camper.

Festival delle cantine Montenovo in Festaultima modifica: 2012-01-20T12:12:01+00:00da sasso06
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento